PER LO STUDIO, LA CURA E L'ASSISTENZA DEI BAMBINI CON TUMORE
AGMEN, PERCHÈ?COME AIUTARE L'ASSOCIAZIONECOME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE
LA DONAZIONE DEL SANGUE CORDONALE
HOMEPAGE
L'AGMEN PER I BIMBI
COME AIUTARCI

Tutto ciò che la nostra Associazione riesce a realizzare  lo fa solo ed esclusivamente grazie al vostro contributo. Il vostro sostegno alle finalità dell'Associazione si può manifestare in diversi modi: potete aiutarci diventanto soci oppure effettuando donazioni, lasciti o elargizioni, richiedendo la partecipazione dell'AGMEN a manifestazioni che si svolgono in regione, nelle quali possiamo presentare la nostra Associazione e le sue attività o devolvendo alla stessa eventuali offerte raccolte e infine in modo ancora più diretto ed importante, decidendo di dare il vostro nominativo per donazioni di derivati del sangue (piastrine) e di midollo osseo.

Cliccando sul pulsante donazioni verrete trasferiti al sito di Pay Pal che vi permetterà in tutta sicurezza di effettuare la transazione.
La mail di conferma di Pay Pal vi garantirà il buon fine dell'operazione.
Vi ricordiamo che anche le donazioni effettuate con Carta di Credito online sono deducibili: conservate la documentazione costituita dalla mail di conferma con il numero dell'operazione e l'Estratto Conto della Vostra carta di credito.
Fin d'ora il nostro grazie per avere contribuito a rendere migliore e più sereno il futuro dei nostri bambini e delle loro famiglie.

isx

I NOSTRI RIFERIMENTI BANCARI

Per chi volesser  associarsi o sostenere i nostri progetti con una donazione, ricordiamo i riferimenti Bancari intestati all'Associazione A.G.M.E.N. F.V.G.

Banca Prossima, Banca Etica del Gruppo INtesa S. Paolo, IBAN IT24S0335901600100000148 179

Unicredit Banca, Agenzia di Prosecco, IBAN IT53J0200802215000004749494

Conto Corrente Postale 17078346, IBAN IT94H0760102200000017078346

Gruppo Monte dei Paschi, IBAN IT12M0103002230000002040016

isx

DONA IL TUO 5 PER MILLE

La Legge finanziaria per il 2007 ha confermato l'opportunità per il contribuente di sostenere la ricerca e il volontariato destinando il 5 per mille dell'IRPEF dovuto all'erario similmente a quanto già previsto per l'8 per mille.
Le attività che possono essere sostenute sono quelle del volontariato, della ricerca scientifica, sanitaria e universitaria e delle attività sociali attivate dal Comune di residenza del contribuente.
Il concetto è abbastanza rivoluzionario poiché Il 5 per mille permette al cittadino di indirizzare una quota dell'imposta dovuta allo Stato trasferendo quote di potere e di responsabilità dallo Stato alla società anzi, ai cittadini stessi e alle loro organizzazioni.
Infatti, in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi, il contribuente può apporre la propria firma a fianco dell'opzione prescelta e, se ha individuato l'ente che intende beneficiare, deve riportarne il codice fiscale riportato nell'elenco.

Il codice fiscale della nostra Associazione da inserire nella dichiarazione dei redditi è

                             90022120324

Per maggiori informazioni consulta la pagina di questo sito.

isx

TRATTAMENTO FISCALE DELLE DONAZIONI


Per le Onlus (Organizzazioni non lucrative di utilità sociale) è particolarmente importante come fonte di finanziamento la possibilità di essere destinatarie di erogazioni liberali tramite il c.d. ? fundraising? cioè l?attività di raccolta di fondi. Il legislatore ritiene importante sostenere queste organizzazioni e ha previsto una serie di deduzioni e detrazioni a favore delle onlus.

Le agevolazioni fiscali previste per chi effettua erogazioni liberali a favore delle ONLUS, si distinguono a seconda di chi le ha effettuate (persona fisica o impresa) e in base alla natura della donazione che può riguardare denaro, beni o costi di personale per servizi. I contribuenti sia persone fisiche che enti soggetti all'imposta sul reddito delle società che intendono effettuare erogazioni liberali nei confronti delle ONLUS potranno scegliere alternativamentetra le due agevolazioni.

Agevolazioni sulle erogazioni liberali delle persone fisiche

In questa categoria rientrano le persone fisiche, gli imprenditori individuali, i lavoratori autonomi e i soci delle società di persone (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e società di fatto ad esse equiparate dalla lettera b) del comma 3 dell?art. 5 del t.u.i.r.). Essi possono optare alternativamente tra:

  • la deducibilità, per le liberalità in denaro o in natura, nel limite del 10% del reddito complessivodichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui (art. 14 comma 1 D.L. n. 35/2005 e successive modificazioni (L. 80/2005). Nel calcolo del reddito complessivo dichiarato sono compresi anche i redditi da fabbricati assoggettati a cedolare secca.
  • la detrazione dall?Irpef del 26%calcolata sul limite massimo di 30.000 euro per un risparmio fino a 7.800 euro (fino al 2014 il limite era di 2.065,83 euro). Nel calcolo dei 30.000 euro sono compresi anche gli importi per le erogazioni liberali in denaro, a favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche o da altri eventi straordinari, da indicare nel quadro degli oneri con il codice spesa ?20?.

In entrambi i casi la condizione necessaria per accedere all?agevolazione è che il versamento sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante assegni bancari e circolari. Per le erogazioni effettuate con carta di credito è sufficiente la tenuta e l?esibizione, in caso di eventuale richiesta dell?amministrazione finanziaria, dell?estratto conto della società che gestisce la carta.

 Agevolazioni sulle erogazioni liberali delle imprese

In questa categoria rientrano le società di capitali o cooperative o consorzi od enti di diverso tipo, pubblico o privato, che abbiano per oggetto esclusivo o principale l?esercizio di attività commerciali (cioè uno degli altri soggetti passivi dell?Ires). Questi contribuenti possono optare alternativamente tra:

  • la deducibilità, per le liberalità in denaro o in natura, nel limite del 10% del reddito complessivodichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 ? annui (art. 14 comma 1 D.L. n. 35/2005 e successive modificazioni (L. 80/2005).
  • la deduzione dal reddito imponibile Ires del 2% del reddito d?impresa dichiarato per un importo massimo di 30.000 euro (comma 2 lettera h, art 100 tuir).

Sono inoltre deducibili dal reddito imponibile Ires le ?spese relative all?impiego di lavoratori dipendenti, assunti a tempo indeterminato, utilizzati per prestazioni di servizi erogate a favore di Onlus nel limite del cinque per mille dell?ammontare complessivo delle spese per prestazioni di lavoro dipendente (cioè del costo del lavoro), così come risultano dalla dichiarazione dei redditi?. Queste norme, riportate nelle lettere h) ed i) del comma 2 dell?art. 100 del t.u.i.r., non sono state modificate dalla legge n. 96/2012. Anche esse furono introdotte dal comma 1 dell?art. 13 del d.lgs. n. 460/1997.

isx

DESTINAZIONE DEI FONDI

I fondi raccolti, unitamente agli stanziamenti pubblici, vengono destinati:


- all'assistenza dei bambini della regione affetti da tumore, o da altre patologie del sangue, e delle loro famiglie, ovunque scelgano di farsi curare, durante e dopo il ricovero ospedaliero;
- all'acquisto di apparecchiature di diagnosi, cura e ricerca ed all'adeguamento strutturale e all'ampliamento dei Centri in regione che seguono i nostri piccoli pazienti;
- all'aggiornamento del personale medico e paramedico della regione;
- all'attuazione dei progetti di ricerca;
- all'elargizione di borse di studio a giovani ricercatori nel campo delle neoplasie infantili;
- a favorire lo scambio di conoscenze, a livello internazionale, sui protocolli di trattamento dei tumori nei bambini;
- all'accoglimento di genitori e bambini nella nostra foresteria;
- all'attivazione dei gruppi di Auto Mutuo Aiuto (A.M.A.) per le famiglie delle provincie di Trieste, Udine e Pordenone.

isx

DONAZIONE IN OCCASIONE DI CELEBRAZIONI

Nel caso desideriate donare l'importo normalmente destinato all'acquisto di bomboniere o regali in occasione di battesimi, prime comunioni, cresime, matrimoni o altre celebrazioni, l'A.G.M.E.N., per comunicare questa vostra scelta ad amici e parenti, può fornirvi gratuitamente per l'occasione dei biglietti di varie dimensioni e testi, stampati su una elegante carta speciale. Visionate il file .pdf per alcune proposte che possono comunque essere personalizzate secondo i Vostri gusti e le Vostre necessità.

isx

DONAZIONE DI MIDOLLO OSSEO

Il trapianto di midollo osseo è una terapia efficace per la cura di forme gravi di leucemia, di aplasia midollare e di altre malattie come la thalassemia. Consiste nel prelevare sangue midollare dalle ossa del bacino del donatore e trasfonderlo nel ricevente malato. Malato e donatore devono avere un certo grado di compatibilità; maggiore è la compatibilità, minori sono i rischi del trapianto. Non sempre si riesce a trovare un donatore nell'ambito familiare e perciò in questi casi è necessario ricorrere a volontari disponibili a donare il proprio midollo osseo ad un malato che ne avesse bisogno. Per iscriversi al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo, secondo quanto concordato tra tutti i Registri Europei, è necessario avere tra i 18 e i 35 anni (si resta iscritti, cioè abili alla donazione, fino ai (55 anni), essere sani, sottoporsi ad un semplice prelievo di sangue e sottoscrivere un modulo in cui si conferma la propria cosciente volontà. I dati vengono immagazzinati nella memoria del Registro dal quale, in caso di compatibilità, il donatore verrà contattato. La donazione viene fatta a scelta del donatore sia in anestesia generale che peridurale e il tempo di ricovero è di poche ore. Una ulteriore metodica, meno invasiva, per la raccolta delle cellule staminali emopoietiche è rappresentata dalla possibilità di attuare la raccolta da sangue periferico dopo stimolazione farmacologica, per ovviare al possibile disagio da parte di un donatore nell'affrontare l'entrata in una sala operatoria e relativa anestesia. Si tratta in pratica di una donazione di sangue con contestuale separazione delle cellule staminali per filtrazione e reinfusione al donatore di quanto non raccolto.

Per maggiori informazioni è possibile visionare il sito del Registro.

Localmente per informazioni e per effettuare l'iscrizione al registro bisogna prendere contatto con il laboratorio di Tipizzazione Tissutale dell?Ospedale di Cattinara, che è anche Centro Donatori di Midollo Osseo riconosciuto dal Registro Italiano.

Referenti: Dott.ssa Elena BEVILACQUA, Dott. Luca MASCARETTI - Tel 040-399 4347 e-mail:elena.bevilacqua@asuits.sanita.fvg.it.

isx

DONAZIONE DI SANGUE INTERO O PIASTRINE

Spesso le terapie antitumorali provocano un abbassamento consistente del numero di piastrine nel sangue, esponendo il malato al pericolo di gravi emorragie. In questi casi la trasfusione di piastrine è l'unico rimedio per fronteggiare una situazione altrimenti potenzialmente grave. La cosiddetta cito-aferesi consiste nel prelevare il sangue da una vena del donatore, come in una normale donazione di sangue, separarne per centrifugazione le varie componenti (globuli bianchi, rossi, piastrine, ecc.), raccogliere le piastrine da infondere al malato e rendere le componenti non utilizzate al donatore attraverso un'altra vena. In un tempo inferiore alle due ore è possibile raccogliere notevoli quantità di piastrine con ottima protezione per il ricevente contro le emorragie. Al donatore rimangono, dopo la donazione, piastrine più che sufficienti per il proprio bisogno e dopo pochi giorni il numero di partenza viene ripristinato.

Altrettanto utili sono per i nostri bambini le trasfusioni di sangue intero che può essere donato presso i punti di prelievo regionali.

Prenotazioni delle donazioni di plasma e sangue intero. E? attivo un call-center Regionale che risponde ai numeri 0434-223522 (da telefono mobile) oppure 848448884 (da telefono fisso) I numeri sono attivi dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 18:00 e il sabato dalle 8:00 alle 12:00.

La prenotazione è obbligatoria per la donazione di plasma e piastine e consigliata per la donazione di sangue intero. Per la donazione di sangue intero, è possibile presentarsi anche senza prenotazione.

Il call-center non è attivo per la sede Istituto Burlo Garofolo di Trieste dove le donazioni sono solo su prenotazione telefonando dalle 12:00 alle 14:00 ai numeri 040-3992904, 040-3992858.


isx

DIVENTARE SOCI

Sono soci di diritto a titolo gratuito i genitori dei bambini della Regione Friuli-Venzia Giulia affetti da tumore.

Sono inoltre soci tutti coloro che, condividendone le finalità, chiedono di entrare a far parte della nostra Associazione, versando le seguenti quote:
- socio ordinario: quota annua di almeno € 10,00
- socio sostenitore: quota annua di almeno € 25,00
- socio vitalizio: quota "una tantum" di alemno € 100,00